Titolo

Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere o modificare un testo. Qui puoi raccontare ai tuoi visitatori chi sei e qual’è la tua storia.

chiunque ha qualcosa da cercare o regalare , vendere o acquistare

e qualsiasi evento inerente i nostri scopi si voglia pubblicizzare,

comunicatecelo e lo pubblicheremo in meno di 24 ore

MONDO DEL FORMAGGIO A GROSSETO mercoledì sera 7 marzo

si ricorda che questai sera mercoledì 7 marzo, con inizio alle ore 20:30,

a cura dell'Ordine  Dottori Agronomi e  Dottori Forestali della Provincia di Grosseto

si terrà il secondo incontro del ciclo dedicato al “Mondo del Formaggio” 

presso l’Hotel Granduca – Via Senese, 170 Grosseto.

 

Temi dell’incontro:

 

- Classificazione dei Formaggi e tecnologie casearie – relatore Dr. Giuseppe Conte – università di Pisa

- Affinamento del formaggio, metodiche di taglio e conservazione – Dr. Andrea Magi – Consigliere Nazionale ONAF

- Degustazione di formaggi a pasta dura e stagionati e abbinamenti.

 

Coloro che desiderassero partecipare e non ancora iscritti, possono presentarsi per l’iscrizione presso l’Hotel Granduca.

 

Cordiali saluti

La segreteria

 

Ordine  Dottori Agronomi e  Dottori Forestali

della Provincia di Grosseto

Via  Populonia, 23 - 58100 Grosseto

Tel./Fax 0564/28346

Orario apertura al pubblico: Mart. 9:00-12:00 - Giov. 15:00-19:00

e-mail: ordinegrosseto@conaf.it

10° convegno di viticoltura biodinamica

Abbiamo il piacere di invitarvi al 10° Convegno di Vitivinicoltura Biodinamica Moderna che si terrà

sabato 10 MARZO, 2018, presso la Villa medicea "La Ferdinanda", ad Artimino

(Carmignano, PO)

La partecipazione al Convegno è gratuita. E' richiesta l'iscrizione.

Il Programma completo della giornata e la scheda per l'iscrizione sono scaricabili

sul sito www.viticolturabiodinamica.it 

Per iscriversi:

inviare la scheda compilata a info@viticolturabiodinamica.it,

Riceverete una email di conferma dell’avvenuta

iscrizione.

Le iscrizioni saranno accolte in ordine di arrivo.

Per informazioni:

email: info@viticolturabiodinamica.it

telefono: +39 335 5940755

www.viticolturabiodinamica.it

FIRENZE BIO DAL 23 AL 25 MARZO 2018 FORTEZZA DA BASSO

 https://www.firenzebio.com

 

https://www.firenzebio.com/programma-firenzebio 

Pubblichiamo da Biozootec, la rivista on line sulla biodiversità zootecnica http://www.biozootec.it/2018_pulcinottibio.aspx

Produzioni biologiche

Pulcinotti da allevamento biologico

Ormai le giornate si stanno allungando ed è ora di preparare l’allevamento per alcune decine di capi meglio se allevati con metodo biologico.
Il metodo di allevamento biologico garantisce un certo livello di qualità ma è necessario allevare i polli con particolari regole fin dalla nascita. Molto spesso, invece, alcuni allevatori preferisconoacquistare pulcinotti di poche settimane per evitare le numerose cure necessarie durante i primi giorni. 
I pulcinotti sono animali di almeno 5 - 8 settimane di vita: più rustici e indubbiamente più facili da allevare. Le strutture necessarie per il loro benessere si limitano infatti a semplici ricoveri, senza riscaldamento, che ospitano i polli per pochi giorni prima che questi accedano al pascolo.
Allevando animali di questa tipologia d’età si accorciano inoltre i tempi di allevamento. In genere la disponibilità di pulcinotti va da febbraio a settembre.
Quando i pulcinotti hanno formato un piumaggio sufficiente a proteggerli dalle temperature esterne vanno senz’altro liberati al pascolo, ma solo dopo qualche giorno di graduale ambientamento
Esclusi i mesi estivi, che di norma non danno grossi problemi in questo senso, prima di liberare i pollastrelli al pascolo è importante abituarli all’ambiente esterno, soprattutto per quanto riguarda gli sbalzi di temperatura tra il mattino, metà giornata e il pomeriggio.
È bene attuare un razionale piano di ambientamento che prevede di passare progressivamente da 1-2 ore di uscita, circoscritte ai momenti più caldi della giornata, fino al pascolo libero, indipendentemente dalle condizioni climatiche.
Un programma di massima, in base alle condizioni atmosferiche, può essere il seguente:
• primo giorno, dalle 10 alle 12 del mattino aprire le finestre; dalle 12 alle 14 pascolo confinato.
• secondo giorno, dalle 9 alle 11 del mattino aprire le finestre: dalle 11 alle 16 pascolo confinato.
• terzo giorno, dalle 8 alle 10 del mattino aprire le finestre; dalle 10 alle 18 pascolo confinato.
Dopo questo breve periodo di ambientamento il parchetto esterno può essere tolto e gli animali possono pascolare per tutta la giornata incuranti, ormai, dei cambiamenti atmosferici.

Pulcinotti allevati con metodo biologico sono già disponibiliper l’allevamento e possono essere prenotati/acquistati presso la Coop. Soc. Agric. Campoverde
Via Loreggia di Salvarosa, 36
31033 Castelfranco Veneto (TV)
Tel. 0423/706776
Le prenotazioni sono raccolte da Elena Gallina:
zootecnia@coopcampoverde.it 
cell. 348 7010205

PROMETEA

RICORDATE PROMETEA CHE VUOLE DARE UN IMPUT PER MIGLIORARE IL TURISMO SULL'AMIATA IN GARFAGNANA E IN LUNIGIANA? (in barba alle direttive regionali che castigano il Monte Amiata ad essere un Polo geotermico industriale)

BENE ORA ARRIVA QUESTO AVVISO PUBBLICO

Invito pubblico a manifestare interesse per l’individuazione di aziende multifunzionali che operano in ambito rurale finalizzato alla partecipazione a laboratori secondo l’approccio Innovation Way, per l’acquisizione di metodologie di sviluppo di nuovi prodotti e nuovi mercati nell’ambito del progetto PROMETEA

“PROmozione della Multifunzionalità dEl seTtorE Agro-turistico”. P.C. Italia Francia Marittimo 2014 – 2020. CUP D53G17000040009

PREMESSA

La Regione Toscana è beneficiaria di un contributo nell’ambito del P.C. Italia Francia Marittimo 2014-2020 quale capofila del progetto “PROMETEA - PROmozione della Multifunzionalità dEl seTtorE Agroturistico” della durata complessiva di 24 mesi (31/01/2017 – 31/01/2019) che mira ad individuare, modellizzare e promuovere modelli di imprenditorialità multifunzionale con carattere di innovazione sociale e sostenibilità; stipulare dei protocolli congiunti per l’introduzione di contratti di rete e del ruolo di “manager di rete” che agevoli il networking tra PMI. Il networking permetterà di promuovere dei percorsi eco-turistici non stagionali e sarà espressione della connessione tra zone costiere, rurali e urbane. L’innovazione non risiederà solo nel processo di modellizzazione e networking ma anche nel metodo adottato per la formulazione di un approccio comune nell’acquisizione di un marchio collettivo di qualità.

In particolare il progetto prevede lo sviluppo delle tematiche di seguito riportate:

• Economia e organizzazione del settore agricolo e del sistema agroindustriale, tanto sotto il profilo verticale (sistema agro-alimentare e filiere di produzione) che territoriale (sistemi produttivi locali).

Qualità nel sistema agroalimentare, con particolare riferimento ai prodotti tradizionali e tipici e alle indicazioni geografiche.

• Multifunzionalità dell’agricoltura, relazioni tra agricoltura e ambiente e analisi delle politiche agroambientali.

Diversificazione dell’agricoltura, con particolare riferimento all’agriturismo e al turismo rurale.

Art. 1 - Oggetto e Finalità dell’avviso

Il presente avviso di manifestazione d’interesse, è diretto all’individuazione di aziende multifunzionali in contesto rurale dell’Amiata con necessità di riqualificare il proprio business attraverso la partecipazione a laboratori di Innovation Way. Il percorso proposto agli imprenditori permetterà di intraprendere un’innovazione su misura che sia in grado di sfruttare le potenzialità dell’azienda, lavorando sull’innovazione di prodotto/servizi, così come sull’innovazione di mercato.

I laboratori di Innovation Way che si inquadrano nella componente T2 – «Individuazione e analisi di azioni innovative mirate alla valorizzazione delle specificità locali» del Progetto PROMETEA avranno luogo il 22 e 23 Febbraio 2018 ed il 6 e 7 marzo 2018 e svilupperanno le seguenti tematiche 

Ogni laboratorio avrà una durata indicativa di 6 ore e verrà svolto nell’area del comprensorio Amiatino.

I laboratori di Innovation Way permetteranno di mettere a punto soluzioni per:

- Ridefinire il posizionamento sul mercato e individuare nuovi segmenti di clientela

- Ristrutturare l’offerta per fare emergere il valore per il mercato e i benefici per i clienti

- Sviluppare gli attuali prodotti e servizi

- Imparare dalle esperienze e dall’ascolto dei clienti.

Art. 2 – Soggetti ammessi alla partecipazione ai laboratori di Innovation Way

1. La partecipazione ai laboratori di Innovation Way è riservata a proprietari e figure chiave di aziende multifunzionali che operano in ambito rurale già costituite che avvertono la necessità di far evolvere il proprio modo di fare impresa, in particolare di definire nuove opportunità di crescita commerciale e che sono ubicate nelle Aree eleggibili del PC Italia Francia Marittimo 2014-2020 del comprensorio Amiatino.

Le domande vengono accolte nel seguente ordine:

1. domande presentate entro i termini

2. domande poste in graduatoria secondo l’ordine di arrivo. Le domande di partecipazione sono accolte fino al raggiungimento di un massimo di 15 partecipanti, secondo l'ordine di arrivo registrato dal Sistema di Posta Elettronica Certificata della Regione Toscana. Il numero di partecipanti potrà essere superiore qualora venga ritenuto opportuno dal corpo docente.

Le aziende per presentare domanda dovranno possedere minimo 5 requisiti contenuti in almeno 2 delle categorie sottoelencate.

CATEGORIA I: Attività in azienda relative al ciclo produttivo

1. Diversificazione delle produzioni

2. Produzioni di qualità

3. Specialità regionali

4. Agricoltura biologica / biodinamica

5. Produzioni con proprio marchio

6. Trasformazione in azienda

7. Vendita diretta

CATEGORIA II: Agriturismo e Attività non agricole

1. Agricoltura sociale

2. Fattoria didattica

3. Visite guidate (paesaggistiche archeologiche)

4. Escursionismo

5. Cicloturismo

6. Ippoturismo

7. Altre attività sportive

8. Pet-Therapy

9. Ristorazione

10. Pernottamento in alloggio

11. Ospitalità in aree sosta (campeggio, roulotte, caravan…)

12. Partecipazione ad attività aziendali di tipo esperienziale

13. Convegni e eventi culturali

14. Museo civiltà contadina o attività similari

CATEGORIA III: integrazione con altre aziende e/o partecipazione ad organismi collettivi

1. Consorzi Turistici Locali

2. Consorzi di agriturismi

3. Strade del vino

4. Inserimento in guide

5. Siti internet

6. Altro

CATEGORIA IV: Altre attività e qualificazioni

1. Biodiversità

2. Sicurezza alimentare

3. Qualità degli alimenti

4. Marchi collettivi

5. Partecipazioni a ricerche

6. Promozione delle tradizioni e dell’eredità culturali

Art. 3 – Caratteristiche dell’intervento

Il supporto garantito dal progetto PROMETEA agli imprenditori selezionati riguarderà esclusivamente interventi immateriali riferiti alla partecipazione ai laboratori di Innovation Way. Sia le docenze che il materiale informativo e didattico saranno garantiti dal progetto e pertanto la partecipazione ai laboratori non comporta nessun onere diretto da parte delle aziende partecipanti.

Articolo 4 - Procedure per la gestione delle manifestazione di interesse

4.1 Presentazione della domanda

I soggetti interessati all’iniziativa dovranno comunicare la propria manifestazione di interesse utilizzando esclusivamente il fac-simile allegato 1 e allegato 2 in base ai criteri riportati all’art.2, presentando domanda di adesione alla Regione Toscana, Settore Gestione della Programmazione Leader. Attività Gestionale sul livello Territoriale di Siena e Grosseto della Direzione Generale Agricoltura e Sviluppo Rurale -  Via Pietro Micca, 39, 58100 Grosseto.

La domanda di manifestazione di interesse dovrà essere inviata entro 7 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso sul sito web della Regione Toscana.

Qualora il termine di scadenza cadesse in un giorno non lavorativo, si ritiene prorogato al primo giorno feriale lavorativo successivo.

La domanda di manifestazione di interesse deve essere presentata:

• a mezzo PEC trasmessa al seguente indirizzo di posta certificata:

regionetoscana@postacert.toscana.it  riportando l’oggetto del presente avviso e comunicando la trasmissione per email a: valter.nunziatini@regione.toscana.it e mara.bonacorsi@regione.toscana.it

4.2 Gestione delle domande pervenute

Una volta ricevute le domande di manifestazione di interesse, la Regione Toscana provvederà a stilare una graduatoria dandone comunicazione ai partecipanti interessati.

In ogni caso l’Amministrazione Regionale si riserva la possibilità di sospendere, modificare o annullare, in tutto o in parte, il procedimento avviato, a suo insindacabile giudizio senza che i partecipanti possano avanzare alcuna pretesa nei confronti dell’Ente.

Qualora le manifestazioni d'interesse non fossero in numero sufficiente, l'Amministrazione si riserva la facoltà, di integrare l'elenco dei partecipanti con soggetti in possesso dei requisiti minimi richiesti per la partecipazione.